Fanghi da depurazione vietati a Bussero e Bellinzago, ecco perché e cosa cambia (poco)

Vietato spargere sui campi i fanghi da depurazione. Lo ha stabilito Regione Lombardia ma solo per 170 dei 1.516 comuni del suo territorio. Tra loro ci sono Bellinzago Lombardo e Bussero. È una buona notizia per i due paesi della Martesana. Ma in realtà, non fa che certificare qualcosa che già era ben consolidato: in questi due paesi infatti i fanghi da depurazione non vengono usati a priori perché ci sono abbastanza animali nelle aziende agricole per produrre sufficiente concime naturale. Non è necessario dunque, e d’ora in avanti lo si vieta anche sulla carta, utilizzare reflui da depurazione. Ma entriamo nel dettaglio e capiamone di più.

Cosa sono i fanghi da depurazione e da cosa derivano
Il tema dei fanghi da depurazione che vengono sparsi sui terreni come concime è un tema caldo e di attualità che suscita non poche critiche e preoccupazioni. I fanghi di cui parliamo infatti sono derivati dal trattamento di depurazione dei reflui urbani e industriali. Un esempio è il depuratore di Truccazzano a cui arrivano gli scarichi di di quest’area della Martesana. 

L’articolo completo in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar