Bussero, scoppia il caso dei pioppi abbattuti. Il P.A.N.E. non sapeva nulla

Pioppi abbattuti, e adesso scoppia il caso. Il taglio delle piante era stato concordato, come aveva detto il sindaco, oppure no? E perché l’Ente del Parco agricolo ha invece detto ai cittadini di non saperne niente? È bufera, con la Lega Nord “Il Pilastrello” che diffonde un durissimo comunicato stampa, avvelenato contro il Comune e persino contro Legambiente. Dov’erano quando quei pioppi venivano segati brutalmente?
Torniamo indietro. Due settimane fa comincia a girare su Facebook la foto di tronchi impilati su un terreno agricolo di proprietà privata. Si tratta di pioppi, appunto, alberi che, a giudicare dal diametro del tronco, non sono proprio giovani.
“Sono stati segati – aveva spiegato proprio a Radar il sindaco Curzio Rusnati – perché erano pericolosi. Accanto infatti c’è un sentiero sul quale passano persone a piedi e in bicicletta. I pioppi sono piante che, quando hanno raggiunto una certa dimensione, poi cascano da soli e tutto d’un colpo. Poteva diventare davvero pericoloso”. Secondo Rusnati dunque si trattava di piante ammalate, era necessario un intervento radicale, e il loro abbattimento era stato concordato con l’Ente del P.a.n.e., ovvero il Parco Agricolo Nord Est.
I cittadini non ci hanno creduto. E hanno telefonato alla sede del Parco agricolo chiedendo se era vero. Riportiamo quello che ha scritto su Facebook il signor Massimo Campa: “Il Parco non è stato né informato né coinvolto dal Comune di Bussero. Saputo dai cittadini dell’accaduto, a seguito di sopralluogo delle nostre guardie ecologiche volontarie, la scorsa settimana abbiamo inoltrato relazione di servizio che documentava l’accaduto al Comune di Bussero chiedendo per iscritto se era informato e se per caso aveva autorizzato o concordato l’intervento”.
Abbiamo quindi risentito il sindaco Curzio Rusnati: “Faccio le mie verifiche e vi faccio sapere”, ci ha detto. Ma nella sua voce non ha trattenuto un tono stizzito. È in corso uno scaricabarile? Chi sta dicendo le bugie?
Intanto, la Lega Nord “Il Pilastrello” è andata all’attacco con un duro comunicato stampa.

L’articolo completo in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar