Danni alle auto e furti, fermati in quattro a Bussero

Nella notte tra il 29 e 30 gennaio, intorno alle ore 2.00 i Carabinieri della locale Stazione di Cassina de’ Pecchi hanno fermato quattro persone di nazionalità est europea nei pressi di viale Europa all’altezza di via Leonardo da Vinci. I quattro, che si aggiravano con fare sospetto nei pressi delle abitazioni e in prossimità delle automobili parcheggiate in strada sono stati fermati e perquisiti. In arresto uno di loro, trovato in possesso di cacciavite, punteruoli e tutti gli attrezzi necessari al furto e allo scasso. L’operazione, condotta in seguito alle segnalazioni dei cittadini dei mesi scorsi, fa parte di un più ampio ambito di monitoraggio del territorio da parte delle Forze dell’Ordine che alcuni giorni fa, ha portato all’arresto di un’altra persona colta in flagranza di reato mentre tentava di introdursi in un appartamento.

“Ai Carabinieri e a tutte le Forze dell’Ordine va il nostro più sentito ringraziamento – ha dichiarato il sindaco Curzio Rusnati – per il loro prezioso lavoro quotidiano al servizio della comunità. La sicurezza – ha ribadito il primo cittadino – è uno dei nostri obiettivi prioritari ed è patrimonio di tutti, proprio per questo invitiamo i cittadini a collaborare inviando segnalazioni nelle sedi opportune, aderendo o dando vita al Controllo del Vicinato, strumento utile di supporto in chiave di prevenzione e come deterrente a delinquenti e male intenzionati”.

Proprio per aumentare la collaborazione tra cittadini e Carabinieri a partire da giovedì 7 febbraio prenderà il via il nuovo servizio sperimentale “Punto di Ascolto”, che ogni primo giovedì del mese, dalle 17:30 alle 18:30, vedrà in Comune presso la sala giunta al terzo piano i Carabinieri della Locale Stazione di Cassina De’ Pecchi insieme Maresciallo Davide Leone, per ascoltare e accogliere le segnalazioni i bisogni e le esigenze dei cittadini

Mentre per aderire o avere informazioni sul controllo del vicinato è possibile contattare il numero telefonico 370 3273472 o inviare una mail a cdvbussero@gmail.com.

Autore dell'articolo: Settimanale Radar