Pessano, Pd e Anpi contro Kids of the Ring: “Sono fascisti”

Domenica 17 marzo si terrà nella palestra “Lottatori Milano”, in via Einaudi, l’iniziativa sportiva “Kids of the ring”, patrocinata dalla Regione Lombardia e organizzata da “Wolf of the ring”. Quest’ultima è un’associazione che si descrive come dedita allo scopo di “addestrare atleti e formare uomini” e che è considerata il prolungamento del movimento di estrema destra “Lealtà ed Azione”. L’evento sportivo devolverà gli introiti a “Bran.co”, una Onlus fondata proprio da “Lealtà e Azione” con l’obiettivo di “creare un vivaio di giovani talenti che possano garantire quella continuità ideale e identitaria indispensabile al ricambio generazionale della Nazione”.
La notizia ha suscitato numerose reazioni sdegnate in paese. Filippo Fondrini, coordinatore di “Pd Pessano con Bornago – Circolo Mario Tremolada” e capogruppo di “Governa il futuro”, ha spiegato che “queste organizzazioni sono strutturate in modo tale da penetrare nella società in maniera furba attraverso diversi canali. Questo è quello sportivo. Cercano di fare una propaganda indiretta, ma basta andare sul sito di “Lealtà e Azione” per trovare dei riferimenti.

L’articolo completo in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar