Delta e Ticomm: sorrisi diversi

Delta – La Delta vince anche con Sanda un’altra gara difficile, sofferta fino al termine, rischiando seriamente di perdere il secondo set che le locali hanno condotto anche con 6 punti di vantaggio salvo bloccarsi ad un passo dalla vittoria (22/18) lasciando via libera alle gorgonzolesi che mantengono così la testa della classifica, sempre in coabitazione con il Volley Team Brianza che, visti i parziali, ha avuto il suo bel daffare per vincere contro Tromello.
Ancora una volta la squadra di coach Santandrea ha dovuto dar fondo alle proprie risorse caratteriali prima ancora che tecniche e una buona risorsa ha trovato in Silvia Porchera, chiamata a sostituire capitan Franz proprio nel momento più difficile della gara e brava nel distribuire con ordine il gioco alle compagne capaci dal canto loro a trovare i giusti attacchi per recuperare lo svantaggio, pareggiare e quindi chiudere vittoriosamente un parziale già dato perso.

Ticomm – Cosa prevale alla fine di una sconfitta casalinga per 3-2 contro la capolista del campionato? Il bicchiere va considerato mezzo pieno o mezzo vuoto? Tutte domande che frullano in testa alla Ticomm dopo la partita contro la scatenata Cazzago, che al palazzetto ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per venire a capo di una partita complessa. Parlare in termini positivi di una sconfitta è sempre difficile, ma la Ticomm merita tanti elogi per quello che ha fatto vedere contro Cazzago sabato sera. Il punto è sicuramente positivo e conferma che il momento della squadra è positivo dopo tante settimane vissute in modo precario, offrendo prestazioni ampiamente sotto il livello del roster e faticando contro ogni avversario.
Chissà che il bel 3-0 a Remedello della scorsa settimana non sia stato una nuova partenza, come se la stagione iniziasse di nuovo e ci si potesse dimenticare facilmente di quanto si è sbagliato in precedenza. Di certo ha aiutato molto la Coppa, una competizione in cui la Ticomm può puntare ad andare lontano, dove le due sfide contro la Revivre di Abbiategrasso hanno contribuito a rinforzare le certezze della squadra di coach Bonacina.
Una squadra che ora non deve fermarsi perché la salvezza è ancora tutta da blindare e la Coppa ha ancora molte partite prima di arrivare all’eventuale finale, o la Ticomm le giocherà come nelle ultime settimane o non centrerà gli obiettivi (o se lo farà, per quanto riguarda il campionato, faticherà troppo) quindi non bisogna adagiarsi su un breve momento positivo come quello che stanno vivendo i gorgonzolesi.

Gli articoli completi in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar