Reddito di cittadinanza, la storia di Pierluigi: “Ora sono più sereno”

Pierluigi ha 62 anni e vive a Melzo. In questi giorni di Pasqua ha tirato un sospiro di sollievo: la sua richiesta di reddito di cittadinanza è stata accettata. Ha già ritirato la tessera sulla quale gli saranno accreditati ogni mese circa 410 euro. Per lui è forse la fine di un lungo tunnel buio: ora potrà stare più tranquillo.
“Le mie difficoltà sono cominciate nel 2007 – racconta – quando mia mamma ha cominciato a stare male. Prima facevo l’operaio alla Galbani, avevo un lavoro e uno stipendio regolare, nessun debito, una vita tranquilla. Ma quando il diabete di mia madre è peggiorato è cambiato tutto: le hanno amputato una gamba e ho dovuto stare a casa per prendermi cura di lei. In pratica mi sono licenziato da solo”.

La storia completa in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar