No al biogas, prima vittoria: progetto sospeso

I due impianti di produzione di biogas, progettati a Masate da due società private, per il momento non si faranno. Settimana scorsa, lunedì 21 gennaio, Città Metropolitana ha comunicato che la loro realizzazione è sospesa. I tre comitati che si oppongono agli impianti, e che mercoledì 30 sono andati a Roma, al Ministero, per caldeggiare le loro ragioni, per il momento tirano il fiato: “Siamo riusciti a bloccarli – è il commento di Lycia Zacchi, la presidente di No Biogas Masate che si batte contro le due opere insieme a No Biogas Inzago e al Comitato Civico di Gessate – ma non sappiamo quanto durerà”. La preoccupazione non è finita. La battaglia è ancora aperta.

Leggi l’articolo completo su Radar in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar