Gorgonzola: Casa Pound e antifascisti al mercato, toni bassi e tranquillità

La raccolta firme di Casa Pound in occasione del mercato del lunedì a Gorgonzola era attesa con un po’ di tensione, vista anche l’annunciata manifestazione antifascista programmata dalla sezione locale dell’Anpi in contemporanea. Gli attivisti del partito di estrema destra sono arrivati in città verso le 10 e si sono posizionati prima appena all’interno del mercato, sbagliando posizione, e poi in via Cantoni visto che non potevano entrare nell’area del mercato. Non sono venuti a contatto con gli antifascisti (una ventina circa), che non hanno avuto il permesso di volantinare tra le bancarelle come da divieto previsto nel regolamento municipale. A comunicarglielo sono stati il capitano dei Carabinieri Verde e il maresciallo della stazione locale Graziani, che hanno gestito la situazione insieme al comandante della Polizia locale Pierni (in totale erano presenti una quindicina tra carabinieri e poliziotti). Alle 11 la situazione era tranquilla con entrambe le fazioni che svolgevano la loro attività al di fuori del mercato e una folla di curiosi attirata più che altro dall’insolita presenza di un buon numero di Carabinieri.

 

Il capitano dei Carabinieri Verde (sulla destra) e il comandante locale Graziani (sulla sinistra) parlano con gli antifascisti e spiegano perché non possono volantinare al mercato,

Autore dell'articolo: Settimanale Radar