Sequestrate oltre 500 bici rubate

I finanzieri del gruppo di Rho, durante un controllo economico dell’hinterland di Milano, hanno scoperto nel comune di Cornaredo un capannone dove erano state raccolte oltre 500 biciclette, per un valore stimato intorno ai 100mila euro. Il proprietario dell’immobile, un cittadino peruviano, non ha saputo fornire una documentazione valida per dimostrare la provenienza di tutte quelle bici, perciò il materiale è stato sequestrato ed è scattata una denuncia al Tribunale di Milano per reato di ricettazione. Grazie alle indagini, delegate dal Sostituto Procuratore della Repubblica David Monti e con il contributo della Polizia locale di Milano, si è potuto accertare che tutte le biciclette presenti nel capannone erano state rubate. Tutte le foto dei veicoli a due ruote sono presenti sulla pagina Facebook “Bici rubate e ritrovate – Milano”, piattaforma già attiva nella primavera del 2016. Per poter riavere la propria bici si dovrà però contattare il Gruppo di Rho o la Polizia Locale di Milano all’indirizzo pl.bicirubate@comune.milano.it, presentando una denuncia formale e una documentazione che attesti la proprietà del veicolo.

Autore dell'articolo: Redazione