Calcio-caos: ci saranno i playout per la Giana dopo che la Figc non ha voluto chiudere la C?

Caos doveva essere, caos è stato. Ha avuto ragione chi, conoscendo i vertici del calcio italiano, prevedeva che l’emergenza coronavirus potesse finire solamente così. Era una previsione tristemente facile, praticamente impossibile da sbagliare. Quello del calcio nostrano è un mondo in cui le parti in causa non dialogano mai, di certo non collaborano e finiscono spesso per farsi la guerra. E la Giana ora rischia di dover giocare i playout, poche partite per vedere se è in grado di rimanere in C o se la retrocessione può diventare una realtà. La Figc ha respinto la decisione del direttivo di C che aveva dichiarato chiuso il campionato e ha chiesto alle squadre di giocare tutte le partite rimanenti, ipotesi infattibile per rischi e costi visto che molti club hanno già l’acqua alla gola. Si studia quindi una strategia diversa con playoff su base volontaria (incredibile a dirsi, ma è così) e playout nei gironi A e B, non nello C dove 18ª e 19ª sono già staccate da chi le precede. Andrebbero invece direttamente in B Monza, Reggina e Vicenza e in D le ultime dei tre gironi.

Tutti i dettagli in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar