Telenovela finita: la finanza ha scelto di trasferirsi a Sant’Agata. Respinto il tentativo gorgonzolese

Nella telenovela sulla nuova caserma della Guardia di Finanza il contropiede decisivo sembra essere stato messo a segno da Cassina de’ Pecchi. Nella mattinata di mercoledì 13 marzo, alla caserma milanese di via Valtellina 3, è stato siglato l’atto d’intesa che impegna alla realizzazione e al funzionamento della nuova sede della Guardia di Finanza nella frazione di Sant’Agata. Il sindaco Elisa Balconi e il vicesindaco Egidio Vimercati sono stati ricevuti dal comandante provinciale delle Fiamme Gialle generale Francesco Mazzotta. “Dopo un breve saluto e uno scambio di opinioni sugli ultimi dettagli è stata dunque apposta la firma che formalmente vincola le parti” riferisce il Comune di Cassina. Respinto quindi il tentativo di Gorgonzola, che per provare a tenersi la caserma aveva cominciato a cercare spazio (soprattutto in via Milano) e aveva incontrato due volte i vertici provinciali e regionali della GdF.

IN EDICOLA I DETTAGLI

Autore dell'articolo: Settimanale Radar