A Masate scoperto il supermercato della droga

Sono stati i Carabinieri della Stazione di Muggiò a portare a termine il blitz che ha consentito di bloccare l’attività di un vero e proprio supermarket della droga, dotato di un vasto campionario di sostanze psicotrope, comprendenti marijuana, hashish, LSD, ketamina, MDMA e ecstasy, destinate allo sballo del fine settimana. L’attività è il risultato di un’indagine partita nello scorso mese di ottobre, quando i militari avevano tratto in arresto una coppia di conviventi, dediti allo spaccio all’interno della propria abitazione nella periferia di Muggiò. La ricostruzione dei vari contatti dei due pusher ha portato i Carabinieri sino al nuovo appartamento, nel centro di Masate, all’interno del quale hanno tratto in arresto un elettricista 31enne, originario di Brescia, già noto alla Giustizia per reati legati alla droga. Complessivamente sono stati rinvenuti 1,1 kg. di marijuana, 500 gr. di hashish in panetti, oltre 180 gr. di ketamina, 45 gr. di MDMA, 63 pasticche di ecstasy, 54 “francobolli” impregnati di LSD e riportanti l’effige di Albert Hofmann, scienziato svizzero che per la prima volta sintetizzò la sostanza nel 1938, nell’ambito di ricerche farmacologiche. In una delle stanze della casa era stata allestita anche una serra, dotata di appositi impianti di aerazione e illuminazione per la coltivazione e l’essiccazione della cannabis, della quale sono stati sequestrati oltre 400 semi di diverse varietà e due piante di 40 e 90 cm. di altezza, assieme a fertilizzanti, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento della droga. Infine, in una cassaforte, i Carabinieri hanno trovato la somma di 11.150 euro, dei quali l’arrestato non ha saputo chiarire la provenienza, posti in sequestro quale provento dell’attività illecita. Con gli arresti effettuati nel corso del weekend, sale a oltre 700 il numero degli spacciatori finiti in manette dall’inizio dell’anno.

Autore dell'articolo: Redazione