Gorgonzola: servirà un mediatore per risolvere il caso scuola?

Finirà mai il caso Molino Vecchio? L’ultima seduta di Consiglio comunale, con l’interpellanza sul tema di Matteo Pedercini (Uniti per Fare) lascia la risposta in sospeso, vediamo perché. Riassunto delle puntate precedenti: a cavallo tra primo e secondo turno elettorale erano emersi problemi alla scuola di Molino Vecchio. Il 18 giugno, al dibattito organizzato da Radar, Stucchi si era detto pronto ad intervenire se le prerogative della scuola gorgonzolese non fossero state rispettate, il 19 aveva ricevuto un documento firmato da alcuni genitori in cui venivano descritti i problemi di cui sopra, lo stesso giorno la preside Michelina Matera aveva voluto parlare con il sindaco riguardo la risposta data la sera precedente al dibattito di Radar. Il 22 giugno Stucchi ha mostrato il documento alla preside senza firme (come prevede la normativa sulla privacy). Dopo le elezioni la situazione è stata gestita da Ilaria Scaccabarozzi, assessore alla partita, che vorrebbe riunire tutte le parti coinvolte attorno a un tavolo con un mediatore di professione che proverà a far dialogare le diverse fazioni. Ancora non si sa se questo incontro avverrà perché mancano le risposte delle parti in causa.

In edicola l’articolo completo

Autore dell'articolo: Settimanale Radar