Gorgonzola: la fiera si “prende” anche via Milano

Anche la prossima Fiera di Santa Caterina, dopo la sagra del gorgonzola, avrà una nuova disposizione e occupazione di strade e piazze per rispondere ai nuovi requisiti di sicurezza. Durante l’edizione 2017 (la 233ª) i Vigili del fuoco, con la Polizia locale e i funzionari del Comune, hanno identificato nella disposizione della fiera, diverse criticità logistiche che non permettevano di avere il percorso in sicurezza, non solo per i visitatori ma anche per gli edifici eventualmente da raggiungere da un eventuale mezzo di soccorso. In piazza Italia, inoltre, l’installazione dei paletti ha ridotto il numero degli spazi fruibili e quindi ha limitato ulteriormente le aree a disposizione dei commercianti. La somma di queste situazione ha fatto sì che non ci sia più posto per quasi cento  bancarelle, cioè circa la metà di quelle pensate nell’attuale modello della Fiera.

Bancarelle anche in via Milano
Di conseguenza gli uffici comunali hanno dovuto ridisegnare la disposizione delle bancarelle, cercando alcune alternative e finendo, inevitabilmente, per utilizzare altre strade e piazze. In pratica la Fiera si espande pur mantenendo lo stesso numero di bancarelle. La soluzione approvata è  prevede l’uso di via Milano dal ponte di Milano fino al parcheggio dello stadio e di via Parini fino al fiorista, mentre in via Lazzaretto saranno rimosse tutte le bancarelle ad esclusione del tratto davanti alla casa di riposo. Il ponte di Milano sarà chiuso al traffico. Il ponte di via Bellini sarà l’unico aperto per l’attraversamento del naviglio da nord e sud.

Articolo completo in edicola su Radar

Autore dell'articolo: Settimanale Radar