Gorgonzola: “C’è il gas nei rubinetti”. Così in due hanno truffato moglie e marito

Due truffatori hanno rubato denaro e gioielli a marito e moglie, 82 e 78 anni, abitanti in via per Cascina Antonietta a Gorgonzola. Il furto è avvenuto ieri verso le ore 11.Un uomo, affermando di essere un tecnico dell’acquedotto, si è presentato presso l’abitazione dei due anziani, una villetta, dicendo che doveva effettuare un controllo perché c’era del gas nelle condutture dell’acqua. Ha chiesto di aprire un rubinetto e subito si è sentito un odore simile a quello del gas, racconta il proprietario. “Abbiamo capito poi che è stato il falso tecnico a liberare qualcosa che ha provocato l’odore e anche un senso di intontimento. Continuava a dire che dovevamo raccogliere il denaro che avevamo in casa e anche gli ori e metterli in sacchetto e portarli fuori casa, perché denaro e ori potevano innescare l’esplosione del gas. Ha fatto esplodere anche dei petardi per indurci a raccogliere i soldi”.Secondo le tecniche più collaudate di questi truffatori, il falso tecnico faceva finta di parlare con una fantomatica centrale e si si è fatto raggiungere da un complice.I due anziani, confusi, hanno raccolto il denaro e i gioielli, li hanno messi in un sacchetto e l’hanno portato fuori casa, posandolo nella propria automobile. Per i due ladri è stato semplice, a questo punto, nel caos che hanno provocato, afferrare il sacchetto e allontanarsi. Erano due persone sulla trentina che parlavano italiano senza alcuna inflessione particolare. A marito e moglie non è restato che sporgere denuncia ai carabinieri.

Autore dell'articolo: Settimanale Radar