Gli “altri” del centrodestra: Baldi e Rinaldi non si arrendono

Sul numero di Radar in edicola domani ci saranno due interviste importanti a due esponenti del centrodestra gorgonzolese. L’ex sindaco Walter Baldi, che molti considerano “in fuorigioco” dopo il mancato accordo col resto del centrodestra, ci ha detto che in qualche modo sarà presente alle elezioni. Gli abbiamo chiesto se si aspettasse di non essere più a capo del centrodestra con cui aveva lavorato negli anni scorsi e ci ha risposto che “riconoscenza e coerenza in politica non esistono”. Ora c’è da capire come vorrà presentarsi alle elezioni, anche se per ora sembra essere concentrato sulla fine di questo quinquennio e non è interessato alla questione del simbolo di Forza Italia: “Mi avevano chiesto di rappresentarli e credo di averlo fatto bene, sinceramente però non è un affare importante”.
Angelo Rinaldi invece sarà in campo col Movimento Nazionale per la Sovranità e giudica “frettolosa” la scelta di abbandonare Walter Baldi. Le priorità di Gorgonzola secondo Rinaldi non sono quelle nazionali, come sicurezza e ius soli (temi che comunque sono cari al suo movimento), ma vorrebbe rendere più viva Gorgonzola e rispolvera il grande tema del Serbelloni, secondo lui ormai abbandonato a se stesso.

Autore dell'articolo: Settimanale Radar