Giana, domenica arriva il Gubbio

Alle 16:30 di domenica Giana e Gubbio avranno una grandissima opportunità di indirizzare il campionato. Che per i gorgonzolesi la prima delle due sfide in casa contro avversarie alla portata (poi ci sarà il Teramo) potesse essere uno snodo fondamentale era facile pronosticarlo già da tempo. Diverso il discorso per il Gubbio, che con un po’ più di attenzione avrebbe potuto trovarsi a ridosso della zona playoff. Il grande tema della sfida quindi sarà uno soltanto: riuscirà la Giana a mettere altri tre mattoncini sulla strada per la salvezza riportando nel pieno della battaglia anche gli umbri o sarà il Gubbio a chiudere ogni discorso allontanando le squadre che lottano per evitare i playout o persino la retrocessione diretta in serie D? La sfida è, per usare un gergo un po’ antico, da tripla. Sulla ruota di Gorgonzola può uscire qualsiasi risultato, anche se senza dubbio tra le due formazioni quella più carica è la Giana di mister Maspero. Anche la stagione del Gubbio è stata caratterizzata da un cambio in panchina. A fine novembre, un paio di settimane dopo la sfida d’andata (1-1) venne esonerato Sandreani per fare posto a Giuseppe “Nanu” Galderisi ex attaccante, tra le altre, del Verona scudettato con Osvaldo Bagnoli nel 1985. Con Galderisi il Gubbio ha accelerato a cavallo tra 2018 e 2019 mettendo a segno tre vittorie consecutive che avevano fatto pensare ad un possibile aggancio alla zona playoff. Poi il rallentamento di febbraio e marzo, con due secche sconfitte patite contro Sudtirol e Feralpi, prima dei pareggi contro Rimini e Ternana. Il capocannoniere è ancora l’ala destra Elio De Silvestro, forse ci si aspettava qualcosa di più dall’impatto della punta Chinellato che è arrivato a gennaio per sostituire la stella di casa Ettore Marchi, volata a Monza per cercare la promozione in B. Occhio anche a Cattaneo che ha già segnato alla Giana nei playoff del 2017 giocati con la maglia del Pordenone. La Giana può farcela, è il momento giusto per un altro colpaccio salvezza

Autore dell'articolo: Settimanale Radar