Giana: cinque acquisti in pochi giorni. Come aveva anticipato Radar c’è anche Ababio

Eppur si muove. La Giana studia la situazione del calciomercato e si prepara per portare a Gorgonzola le pedine fondamentali per la nuova stagione. Innanzitutto il dg Angelo Colombo ha chiuso la trattativa per portare in biancazzurro il nuovo estremo difensore. Si tratta del classe 1998 Riccardo Leoni che è cresciuto nel Sancolombano ma è stato protagonista di altre avventure in prestito nelle giovanili interiste e nella Pergolettese. Leoni arriva in prestito anche a Gorgonzola e si giocherà il posto con Pablo Sanchez, che lo scorso anno ha giocato esattamente la metà delle partite dividendosi la difesa dei pali con Roberto Taliento, che è tornato all’Atalanta ed ha firmato un triennale. In difesa la Giana ha confermato tutti e tre i titolari della scorsa stagione e, per ora, non si annunciano grandi movimenti. In difesa arriva Filippo Pirola (1998), ex Pro Sesto e Renate che è reduce da una stagione in B australiana nei Blue Devils. Un innesto è arrivato anche a sinistra, dove la Giana era completamente sguarnita: la formazione gorgonzolese ha annunciato di aver ingaggiato dal Taranto il terzino Francesco Li Gotti, reduce da 26 presenze nell’ultimo campionato di serie D. In attacco invece i biancazzurri potranno contare sui gol di Daniele Rocco, preso dal Bellusco e reduce da 22 gol segnati in 33 partite tra i dilettanti. A 28 anni ha la prima grande occasione tra i professionisti e si giocherà il posto con Perna e Marzeglia, anche se è facile pensare che possa arrivare un’altra punta per arrivare almeno a quattro giocatori nel reparto offensivo. In mediana la Giana invece ha preso il centrocampista del 1993 Amin Ababio, come Radar aveva anticipato due settimane fa, ed è vicina ad un altro colpaccio. Antonio Palma, dopo due stagioni al Renate, sembra pronto a legarsi alla Giana. Centrocampista piccolo, è alto 1,70, e molto tecnico è in grado di giocare sia davanti alla difesa sia, soprattutto, come mezzala. Al Renate quando la squadra ha giocato col 3-5-2 lo si è visto anche seconda punta. Sarebbe un bell’innesto che alzerebbe la qualità della mediana ora orfana di Marotta.

 

Autore dell'articolo: Settimanale Radar