È Tommaso Arrigoni l’uomo giusto per il post Marotta?

Tra tutti i reparti da rinforzare o ricostruire in vista del prossimo campionato è noto che la Giana si stia concentrando sul centrocampo. Anche l’attacco ha numeri parecchio risicati, ma pare che la società abbia individuato in Gullit e Perna i due titolari e quindi possa lavorare solo su operazioni di contorno.
In mezzo al campo la Giana invece deve provare a mettere assieme un reparto competitivo senza perdere di vista i giovani ma anche inserendo elementi esperti. I giovani, come ormai ripete con cadenza settimanale il dg Colombo, sono importanti anche per le liste previste dai regolamenti di Lega, ma non per questo la Giana scarta a prescindere chi le potrebbe garantire anche un curriculm più folto.
In quest’ottica, secondo chi si occupa di calciomercato per la Gazzetta dello Sport, i gorgonzolesi hanno messo gli occhi su Tommaso Arrigoni, interno di centrocampo 24enne che nella scorsa stagione ha giocato per la Lucchese, proprio nel girone della Giana. Arrigoni è già disponibile a trattare con altre società perché il suo contratto con i toscani scadrà il prossimo 30 giugno. Non gioca spesso davanti alla difesa, ma si muove più volentieri da mezzala, è cresciuto nel vivaio del Cesena per poi giocare in prestito a Forlì e Lumezzane, prima della cessione definitiva alla Lucchese. Con Lopez ha scoperto una vena realizzativa che prima non sapeva di avere: ha segnato cinque gol e ha fatto anche cinque assist, ancora più lusinghiere le cifre che riguardano le 35 presenze sempre dall’inizio col terzo minutaggio totale della squadra. Nel girone di ritorno, quando la rincorsa dei toscani li ha portati a sfiorare i playoff, è stato una delle colonne portanti dell’undici iniziale.
La Giana non perde di vista, almeno così pare, nemmeno le fasce. Cerca giocatori di gamba e di qualità: sul taccuino di Colombo e Albè ci sarebbero sempre due giocatori da regalare a Bertarelli e sarebbero Lamesta del Caravaggio e il 31enne spagnolo Guille Perez del Gozzano, che con i suoi 5 gol in 31 presenze ha appena dato un contributo fondamentale alla promozione in C della sua squadra.

Autore dell'articolo: Settimanale Radar