Controllo del vicinato: in extremis c’è anche Gorgonzola

Se ne parla da molto, in alcuni Comuni è già una realtà, in altri un tentativo ma ora la Prefettura ha deciso di mettere un punto fermo sul cosiddetto controllo di vicinato, siglando un’intesa con 41 Comuni dell’area metropolitana di Milano. Giovedì 12 luglio il prefetto Luciana Lamorgese ha sottoscritto infatti con i Comuni del territorio metropolitano il protocollo d’intesa “Progetto Controllo del Vicinato” che disciplina le attività del controllo di vicinato e stabilisce le modalità di azione. L’accordo vuole valorizzare e inquadrare la collaborazione con i cittadini, che, in qualità di importanti e vigili sentinelle della legalità, potranno contribuire all’innalzamento degli standard di sicurezza della propria comunità, fornendo ogni informazione ritenuta utile alle forze di polizia statali e locali, per assicurare un immediato intervento. Da parte loro le amministrazioni comunali si impegnano ad aumentare i livelli di sicurezza delle loro comunità, attraverso la promozione di campagne di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini, che saranno invitati a fornire il loro contributo con l’attuazione del progetto “Attività di controllo di vicinato”. In calce mancava la firma del Comune di Gorgonzola, ma Insieme per Gorgonzola ha subito scritto al Prefetto per firmare il protocollo.

Tutte le motivazioni della scelta e i dettagli del progetto sul numero in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar