Gessate, Peluso verso il voto: “Noi siamo il cambiamento”

Il centrodestra per Gessate, che per questa tornata elettorale ha ritrovato l’unità dietro la figura di Salvatore Peluso, in un volantino distribuito sabato al mercato annuncia alcuni temi del proprio programma.
Gestione virtuosa delle risorse, ambiente e sostenibilità, giovani e anziani, opere pubbliche come volano allo sviluppo e collaborazione con cittadini e associazioni, questi i titoli di quello che vuole essere “un progetto che guarda lontano”.
In attesa della serata di presentazione abbiamo sentito Salvatore Peluso, candidato sindaco ed Emanuele Leoni, consigliere comunale uscente che, assieme a Roberto Caspiati, attuale vicesindaco, ed altri, è stato il promotore della lista unitaria, che dopo 15 anni di opposizione tenta la riscossa e ambisce a guidare Palazzo Martelli.

Dopo l’esperienza deludente di 5 anni fa Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia hanno deciso di fare squadra a sostegno di Salvatore Peluso, classe 1957, diploma di ragioneria e consulente aziendale, figura indipendente e attualmente presidente della Scuola dell’infanzia paritaria “Stefano Lattuada”, visti anche i risultati elettorali delle politiche dello scorso anno, anche se nelle elezioni locali valgono le persone più degli schieramenti, l’essere conosciuti e la loro reputazione e rispettabilità.
Per Emanuele Leoni l’anomalia era la divisione. “Ritrovarci in un’unica lista è stato un processo naturale, non forzato che ha coinvolto tutti. Diversamente da quello che si pensa, avere tre partiti alle spalle è un valore aggiunto e non un peso.”
Salvatore Peluso è dal 1990 a Gessate, trasferitosi da Milano per scelta, perché considerato “un luogo vivibile e tranquillo, ci è subito piaciuto e l’abbiamo scelto” ci dice.

Perché i gessatesi dovrebbero votare voi?
“Perché noi siamo il vero cambiamento, dopo 10 anni di centro sinistra e 5 di lista civica noi rappresentiamo il nuovo per Gessate in grado di far rinascere il paese”.

L’intervista completa in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar