Gessate: bilancio avanti tra variazioni e crediti da riscuotere

Il Consiglio comunale ha approvato venerdì 29 settembre alcuni provvedimenti legati alla gestione finanziaria (variazioni di bilancio, riscossione coattiva entrate, bilancio consolidato e revisione straordinaria delle società partecipate). Per quanto riguarda il bilancio consolidato si è trattato di un atto formale richiesto dalla normativa, che prevede di includere nella gestione finanziaria comunale anche le partecipazioni nelle due società di cui Gessate detiene una quota e che sono Farcom srl (la società che gestisce la farmacia comunale) e Cem Ambiente spa (la società consortile che gestisce in particolare lo smaltimento dei rifiuti). Per quanto riguarda il punto relativo alla riscossione coattiva di tributi dovuti al Comune e non pagati, anche in questo caso si è trattato di una necessità dettata dal fatto che la società Duomo, a cui era stato affidato questo servizio, ha chiesto il concordato preventivo. Non potendo il Comune gestire in modo diretto la riscossione dei crediti, si è reso necessario individuare un altro soggetto a cui affidare l’incarico ed è stata affidata a Agenzia Entrate Riscossioni, ente pubblico strumentale controllato dal Ministero delle Finanze, che ha sostituito la tanto criticata Equitalia. Pochi dettagli, l’unica cosa che è stato detta è che la società Duomo deve ancora al comune circa 20 mila euro che, stante lo stato della società, il Comune spera di incassare.

Autore dell'articolo: Settimanale Radar