Cassina, tutti i dubbi del Comitato sull’area Nokia

Martedì 25 settembre l’amministrazione comunale presenterà ai cittadini il progetto di riqualificazione dell’area Nokia. Un progetto che sulla carta è già stato approvato dalla giunta le opposizioni stanno affilando le armi per capire se ci sono gli spazi per avanzare proposte migliorative. Tra questi il Comitato Civico Cassina di cui fa parte l’ex assessore Sandro Medei, ora con un piede dentro e uno fuori dalla maggioranza. Il piano è stato presentato nel mese di luglio dalla Be.Co. Commerciale Italia Srl, che ha commissionato il progetto allo Studio G.B. & Partners srl. Il primo rilievo del Comitato è sulla trasparenza del processo decisionale. “Il processo di valutazione e approvazione per un progetto che rispetta le previsioni del PGT non prevede un passaggio in Consiglio Comunale, però la sensibilità e l’attenzione verso i cittadini avrebbero dovuto spingere gli amministratori a portare la proposta in Commissione Urbanistica e discuterla in un’assemblea pubblica prima di approvare qualsiasi atto” scrive il Comitato. Questa proposta, afferma Sandro Medei, nasce dopo che noi del  Comitato Civico Cassina – Partecipazione e Territorio “avevamo respinto la prima proposta dell’operatore che comprendeva una grossa porzione di residenziale, una superficie produttiva ridotta e aree commerciali più grandi. Quindi un passo in avanti è stato fatto e questa va riconosciuto”

Autore dell'articolo: Settimanale Radar