Cassina, parla Marangoni: “Nel 2019 bisogna ricompattare il centrosinistra moderato”

È degli scorsi giorni la notizia della nomina di Doriana Marangoni al coordinamento del Circolo PD Cassina de’ Pecchi “Fiorella Ghilardotti”. La nomina vera e propria è in realtà avvenuta il 27 settembre, ma la cosa è stata resa pubblica, tramite la pagina Facebook del PD di Cassina, solo nella giornata di martedì. Maragoni, quarantatre anni il prossimo dicembre, è assessore alla Persona nella la giunta comunale e si occupa quindi di politiche sociali, commercio e marketing territoriale. Ricopre, ovviamente, anche la carica di consigliere comunale e milita nel PD dal 2014, mentre in precedenza lavorava nel sociale. Sue passate collaborazioni ci dicono che è naturopata (la naturopatia è un tipo di medicina alternativa) ed esperta in tecniche olistiche (principi medici che prevedono la cura della persona anche dal punto di vista mentale ed emotivo, oltre che fisico) e vibrazionali (metodi di riequilibrare l’individuo tramite l’eliminazione di blocchi emotivi e spirituali). “C’è bisogno di ripartire per il PD”, ci ha detto. “Questo significa che dobbiamo trovare delle figure nuove, per potere ricostruire un partito vicino a quello che è il tessuto sociale, sia a livello territoriale che nazionale”.

Il 2019 porterà nuove elezioni amministrative, che il PD affronterà proprio da questa base di partenza. Ma quali sono le prospettive?
“Il nostro intento è quello di ricompattare un centro-sinistra moderato. A questo scopo, siamo sicuramente aperti al colloquio con tutte le nuove forze che stanno nascendo sul territorio”.

 

L’intervista completa in edicola su Radar

Autore dell'articolo: Settimanale Radar