Cassina, parla Capizzi: “Ecco perché ho lasciato FI, mi trovo bene come presidente”

Il nuovo Consiglio comunale di Cassina de’ Pecchi si è appena formato, eppure nel suo novero già non mancano figure meritevoli di approfondimento.
Tra queste, Eliana Capizzi, protagonista di una situazione che alcuni hanno considerato anomala: insieme con il compagno di lista Tanino Greco, la Capizzi fa infatti parte di Forza Italia, eppure non si è schierata con Uniti per Cassina, che aveva raccolto il resto del suo partito, preferendo invece concorrere insieme a Viviamo Cassina Sant’Agata con Forte Cassina, la lista da lei fondata.
Avvocato quando si toglie l’abito da politico, la Capizzi è anche stata eletta a presidente del consiglio comunale.
“È una carica che trovo abbastanza adatta alla mia figura”, ci dice lei stessa. “Il presidente del consiglio è la figura che deve accertarsi che tutto venga svolto nel rispetto della norma e delle leggi.
Considerato il mio background professionale, è una posizione che vedo molto vicina al mio modo di essere”.

Lei fa parte di Forza Italia. Cosa l’ha spinta a supportare l’altra coalizione del centrodestra?
“Prima della presentazione delle liste, sia io che Greco abbiamo deciso di staccarci, ma solo a livello locale, perché non condividevamo alcune scelte del coordinamento cittadino. Però, l’abbiamo fatto con l’autorizzazione del partito che ne è perfettamente a conoscenza”.

Intervista completa in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar