Cassina – area Nokia, parla Mandelli: “Firmata la convenzione”

L’affare Nokia-Siemens: è la tematica per eccellenza che ha tenuto banco nella politica cassinese negli ultimi mesi, con una maggioranza ferma nel sostenerne il progetto e una minoranza che non ha perso occasione per criticarlo. Si tratta, in realtà, di un piano di opere urbane che riguarda, tra l’altro, anche vari lavori nel centro del paese, ed è in quest’ottica che il sindaco Massimo Mandelli ci ha incontrati, per discutere più diffusamente di quanto l’amministrazione ha programmato. Tra le altre cose, il sindaco ci ha detto che la convenzione per l’area ex Nokia è stata firmata la mattina del 22 novembre, quindi quella di cui finora avevamo parlato in via ipotetica ora esiste effettivamente. “La zona è da vent’anni in questa situazione e la sua riqualifica ci permette di dare seguito a parte del nostro programma elettorale”, ci ha spiegato Mandelli. “L’area comprenderà un supermercato, nel quale saranno privilegiati i rivenditori locali, e un punto PizzAut (un progetto che prevede la gestione di una pizzeria da parte di persone affette da autismo, ndr), che presenteremo in una conferenza stampa il prossimo 19 dicembre in sala consiliare. Probabilmente, il primo PizzAut in Italia sorgerà proprio in quest’area”.

Il progetto di urbanistica dell’amministrazione prevede anche una sistemazione del centro. Quella del comune diventerà area pedonale?
“Sì, piazza De Gasperi sarà area pedonale, ma la riqualificazione della zona arriva fino alla stazione. Abbiamo parlato con gli amministratori dei portici sia di via Papa Giovanni che di via Matteotti e abbiamo trovato un accordo per una nuova illuminazione, che comprenderà anche videocamere, per rendere più sicura l’area”.

L’intervista completa in edicola

Autore dell'articolo: Settimanale Radar