Passa col rosso e scappa. Preso grazie alle videocamere.

Alle tre di mattina è passato con il semaforo rosso. Ha investito un’altra macchina, l’ha scaraventata contro un palo e il palo si è sfondato. Poi è fuggito. Il pirata della strada adesso è stato assicurato alla giustizia grazie al lavoro dei carabinieri che hanno passato al setaccio tutti i filmati delle videocamere del paese. L’incidente è accaduto nella notte tra domenica 27 e lunedì 28 agosto. Un suv, guidato da C.F., 35 anni di Caponago, ha attraversato l’incrocio tra via Badia e via IV Novembre, in pieno centro a Gessate (Mi), senza fermarsi al semaforo.

Dall’altro lato arrivava una Fiat Punto guidata da un 45enne di Pozzuolo Martesana (Mi) che è stato urtato violentemente ed è finito contro un palo, buttandolo giù. Per fortuna l’uomo non si è fatto niente di grave, per lui solo tre giorni di prognosi. Dopo qualche giorno di indagine però i carabinieri sono riusciti ad identificare il pirata della strada.

Hanno infatti visionato i filmati delle vetture che entravano in Gessate da Masate. Non c’erano molte auto da analizzare: nell’intervallo di tempo dalle 3:30 alle 4:30 del mattino ne sono transitate soltanto 9. Tra loro, il responsabile dell’incidente che, adesso, è accusato di omissione di soccorso.

(La foto dell’articolo è di repertorio)

Autore dell'articolo: Settimanale Radar